Benvenuto ti trovi in: Home Page -> Comune Informa
Martedì, 21 Novembre 2017

Ultime News

Mercoledì, 9 Agosto 2017
Prosegue l'Estate all'Olmo, in piazza delle Benedettine fino a Venerdì 11 Agosto 2017

Fondi, 9 Agosto 2017

AGLI ORGANI DI STAMPA

 

Prosegue con successo la manifestazione “Estate all’Olmo” giunta alla XXIII edizione, che si avvale del patrocinio del Comune di Fondi e del contributo del Consiglio Regionale del Lazio e della Banca Popolare di Fondi.

L’iniziativa, organizzata dall’Associazione Confronto, come sempre si svolge in piazza delle Benedettine con lo scopo di animare il centro storico cittadino.

«Quest’anno si è fatto a meno degli spettacoli musicali – dichiarano gli organizzatori – e l’attenzione si è basata sulla rassegna teatrale dedicata a Nino Canale, il decano del teatro cittadino. Molto apprezzata la rievocazione, a 20 anni dalla scomparsa, della figura del regista De Santis attraverso il documentario “Giuseppe De Santis... I luoghi, la memoria”, realizzato nell’anno 2000 dalla Scuola Media “Don Milani” di Fondi con la collaborazione dell’Associazione Giuseppe De Santis. A seguire, lo spettacolo “Sketchiamoci”, il percorso teatrale di Nino Canale, il suo racconto riferito al teatro degli anni ‘50, le battute più belle del suo percorso artistico. E ancora su maxischermo le rappresentazioni “Chi de speranza campa”, portata in scena nel 2007, e “Na bòna badante”, l’ultima interpretazione di Nino Canale che parla della condizione degli anziani, del ruolo delle badanti, dell’atteggiamento dei figli. Giovedì 10 e Venerdì 11 Agosto il clou: la Nuova Compagnia di Teatro Popolare porta in scena il successo di quest’anno, “Ju Tubbe”, la commedia nella commedia, in ricordo di Nino. Dunque la Nuova Compagnia di Teatro Popolare quest’anno porta il nome di Nino Canale in omaggio al sarto-artista scomparso la vigilia di Natale 2016. Certo la sua perdita ha inciso sconforto e dolore nel cuore di molti. Nonostante la sua età era una persona gioviale, coinvolgente e soprattutto amante del teatro. La commedia elaborata da Carlo Alberoni segue questa trama: trattasi della storia di una compagnia teatrale in disfacimento perché rimasta senza il suo capocomico; da qui si dipanano una serie di situazioni perlopiù comiche, ma alla fine, come sosteneva Nino, verrà espresso un messaggio che farà riflettere ponendo in essere la necessità del ricongiungimento familiare. Molti i protagonisti sul palco, alcuni hanno recitato più volte con Nino, altri sono alla prima esperienza ed hanno voluto condividere con passione questo progetto. Il coordinamento è di Antonella di Manno che lo scorso anno fu apprezzata per la sua interpretazione in “Na bòna badante” a fianco di Nino. Ed eccoli i nomi di coloro che reciteranno quest’anno, impegnati su un copione teatrale variegato e intrigante: Carlo Alberoni, Alessandra Simonelli, Antonella di Manno, Valentina Cardinale, Annamaria Beronesi, Maria Fiorito, Virginia Marrocco, Mario Leone, Marco Monforte, Franco Marrocco, Marco Di Pinto, Jessica Pannozzo, Vincenzo de Simone, Tina Di Mauro, Paola Fiorito, Tina Papa, Pierluigi Carnevale, Gaia e Cristina Ammendola, Adelaide Mirabello. Presenta Cristina Ammendola. Nino Canale fa parte della storia del teatro cittadino, sin dagli anni ‘50 si è espresso sul palcoscenico con commedie musicali, impegnate, fino a giungere ad inizio anni ‘80 a sposare il filone del teatro popolare. Con lui hanno recitato centinaia di fondani che pur attraverso una sola esperienza porteranno per sempre dentro di loro il ricordo e il fascino del teatro cittadino. Al di là del successo che ha avuto questa commedia, il fine è stato raggiunto: quello di ricordare un personaggio speciale a cui tutti volevano bene».