Benvenuto ti trovi in: Home Page -> Comune Informa
Mercoledì, 17 Ottobre 2018

Ultime News

Mercoledì, 30 Maggio 2018
Celebrazioni Festa della Repubblica: Sabato 2 Giugno 2018, ore 18.30 - Palazzo Caetani

Fondi, 30 Maggio 2018

AGLI ORGANI DI STAMPA

 

Sabato 2 Giugno 2018, alle ore 18.30 nella Sala Grande del Palazzo Caetani di Fondi, si svolgeranno le celebrazioni promosse in occasione della Festa della Repubblica dall’Amministrazione comunale in collaborazione con le Associazioni Fondi Turismo, Ferruccio Busoni e Sergej Rachmaninov e in condivisione e con il patrocinio del Parco Naturale Monti Ausoni e Lago di Fondi e della Banca Popolare di Fondi.

Dopo i saluti istituzionali del Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e dell’Assessore alla Cultura beniamino Maschietto, il Coro degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Amante” eseguirà il Canto degli Italiani e l’Inno di Fondi.

Seguiranno l’esibizione dello Young Artist del Fondi Music Festival, il giovane chitarrista romano Matteo Pontone, e il concerto del Fondi Music Festival dal titolo “FUOCO ITALIANO”: il violinista Matteo Cossu e il pianista Gabriele Pezone eseguiranno brani di Arcangelo Corelli, Niccolò Paganini e Antonio Bazzini.

Successivamente avrà luogo la consegna del Premio EduMus 2018 dedicato alla memoria del M° Sestino Macaro. Il prestigioso riconoscimento, giunto alla quarta edizione, prende nome dalla web community edumus.com di cui Macaro è stato fondatore e che oggi conta più di 50mila iscritti in Italia.

La manifestazione si concluderà con la distribuzione di copie della Costituzione della Repubblica Italiana, nel 70° anniversario dell’entrata in vigore, per consentire la trasmissione del suo «patrimonio di valori, di principi, di regole», come ha ricordato nel discorso di fine anno il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella con riferimento al discorso di Aldo Moro all’Assemblea Costituente.

Matteo Cossu ha iniziato giovanissimo lo studio del violino, diplomandosi presso il Conservatorio “Morlacchi” di Perugia sotto la guida di Georg Mönch. Ha proseguito la propria formazione presso l’Accademia Nazionale di S. Cecilia a Roma conseguendo i diplomi di Alto Perfezionamento in violino con Sonig Tchakerian e in musica d’insieme con Rocco Filippini; si è inoltre perfezionato con Carlo Maria Parazzoli, Pier Narciso Masi, Pierre Amoyal, Giuliano Carmignola e il Trio di Trieste. Come solista e in duo violino e pianoforte si è esibito presso il Salone Chigi Saracini di Siena, il Museo Revoltella di Trieste, il Kleines Studio di Salisburgo, l’Église des Gésuites di Sion, il Waikato Museum di Hamilton (Nuova Zelanda) e per gli Istituti Italiani di Cultura di Vienna, Sydney, Hong Kong. Con l’Orquestra Sinfónica del Estado de México ha suonato il Concerto per Violino e orchestra n. 2 di Béla Bartók diretto dal Maestro Enrique Bátiz Campbell e con la Vratza State Philharmonic il Concerto in Re maggiore op. 61 di Beethoven diretto da Gabriele Pezone. Collabora stabilmente con l’orchestra da camera Concerto Barocco di Roma, con cui esegue come solista le Quattro Stagioni di Vivaldi. Parallelamente all’attività di strumentista ha conseguito la laurea triennale in Arte, musica e spettacolo e la magistrale in Filologia moderna. Ha conseguito il dottorato di ricerca in musicologia presso l’Università di Pavia, pubblica regolarmente saggi e articoli in riviste specializzate come Studi Musicali. Attualmente collabora con il Centro Studi Tartiniano per la pubblicazione dell’Opera Omnia di Giuseppe Tartini.

Gabriele Pezone ha studiato pianoforte con Antonio Luciani, diplomandosi presso il Conservatorio di Latina con Salvatorella Coggi e in musica corale e direzione di coro con Mauro Bacherini. Ha studiato Organo e composizione organistica con Luigi Sacco e composizione con Alberto Meoli, improvvisazione organistica con Stefano Rattini, si è perfezionato in organo con Mariella Mochi e Olivier Latry (organista della Cattedrale di Notre-Dame de Paris) e in pianoforte con Alessandra Ammara e Roberto Prosseda. Ha studiato animazione liturgica con Marco Frisina e direzione d’orchestra con Nicola Samale e Deian Pavlov. Ha diretto orchestre in tutto il mondo, tra cui:  Vidin State Philharmonic Orchestra, Pazardzik Symphony Orchestra, Sinfonietta Vratza (Bulgaria), Orquesta Sinfonica del Estado del Mexico, Orquesta Sinfonica de Yucatan, Camerata de Coahuila, Orquesta de la Universidad Autonoma de Nuevo Leon, Orquestra Sinfonica de la Universidad Autonoma del Estado de Hidalgo, Orquesta Sinfonica de la Universidad Autonoma de Tamaulipas e Orquesta Sinfonica de Michoacan (Messico), Lomza Chamber Philharmonic Orchestra e Orchestra Filarmonica di Kalisz (Polonia), Orkestra Akademik Baskent (Turchia), Southern Arizona Symphony Orchestra e Las Colinas Symphony Orchestra (USA), Orchestra Cantelli di Milano e Orchestra Sinfonica di Sanremo (Italia), Orquesta Sinfonica de Loja (Ecuador), Orchestra dell’Opera dell’Ucraina, Cairo Symphony Orchestra (Egitto), West Bohemian Symphony Orchestra e North Czech Philharmonic Orchestra (Repubblica Ceca) nella prestigiosa Smetana Hall a Praga, Bitola Chamber Orchestra (Macedonia) e Hirakata City Opera Orchestra (Giappone). Ha diretto numerose opere liriche e si è anche esibito, come pianista o organista, in Croazia, Francia, Svezia, Australia, Danimarca, Spagna, Hong Kong e Nuova Zelanda. E’ fondatore dell’Orchestra da Camera ‘‘Città di Fondi’’. Nel 2006 è risultato essere il vincitore del Premio Internazionale “Giuseppe Sciacca”, consegnatogli presso la Camera dei Deputati. E’ il direttore artistico del Fondi Music Festival, del Festival Organistico Pontino e dei corsi di perfezionamento musicale di “InFondi Musica”. Sue esecuzioni sono state trasmesse da TVP (Polonia), RadioMaria, SAT2000, RaiUno e RaiTre. Ha registrato per Amadeus. Da fisarmonicista ha vinto il “Best Music Award” all’8° Nicosia International Folk Dance Festival (Cipro).

Matteo Pontone è nato a Roma nel 1997. La musica, che coltiva con passione e disciplina, è sempre stata per lui insostituibile compagna di vita. Appassionato di tutti gli strumenti musicali, si è dedicato allo studio della chitarra classica, dove ha mostrato sin da subito grande attitudine. Allievo del Maestro Claudio De Angelis, prosegue i suoi studi con il Maestro Leonardo De Angelis.  Si è esibito più volte in concerti di giovani allievi presso la Sala Convegni del Tribunale dei Minorenni di Roma. Da menzionare la sua esibizione presso la Sala Baldini di piazza Campitelli a Roma. Recentemente si è esibito, sempre nella capitale, in un recital organizzato dall’Associazione Musicopaideia, nell’ambito della rassegna “Una Stanza per suonare”.