Benvenuto ti trovi in: Home Page -> Comune Informa
Mercoledì, 17 Ottobre 2018

Ultime News

Martedì, 12 Giugno 2018
Convegno “La Città del Noi - Favorire benessere, piena inclusione sociale e autonomia delle persone con disabilità”: Venerdì 15 Giugno 2018, ore 18.30 - Sala convegni Castello Caetani

Fondi, 12 Giugno 2018

AGLI ORGANI DI STAMPA

 

Venerdì 15 Giugno 2018, alle ore 18.30 presso la Sala convegni del Castello Caetani, avrà luogo il convegno “La Città del Noi -  Favorire benessere, piena inclusione sociale e autonomia delle persone con disabilità”.

L’iniziativa è organizzata dal Comune di Fondi in collaborazione con la Comunità di Sant’Egidio.

Ai saluti istituzionali del Sindaco di Fondi Salvatore De Meo e dell’Assessore ai Servizi Sociali Dante Mastromanno faranno seguito gli interventi del Consigliere regionale Paolo Ciani, Vice Presidente Commissione Sanità, Politiche sociali, Integrazione sociosanitaria, Welfare della Regione Lazio (“Pensare al poi: la Legge del “dopo di noi”), della Dott.ssa Angela Carnevale, Coordinatrice del Centro diurno “L’Allegra Brigata” (“Durante noi: esperienza residenziale di autonomia”), del Dott. Giancarlo Penza della Comunità di Sant’Egidio (“Città comunità e riscoperta del noi”) e del Dott. Antonio Marcucci, Assistente sociale del Comune di Fondi (“Storie di disabilità: una lezione per tutti noi”).

Le conclusioni sono affidate al Consigliere regionale Giuseppe Simeone, Presidente Commissione Sanità, Politiche sociali, Integrazione sociosanitaria, Welfare della Regione Lazio.

«Le reti familiari e sociali – affermano il Sindaco De Meo e l’Assessore Mastromanno – rappresentano la struttura di una comunità e al tempo stesso la sua principale risorsa. Il Comune di Fondi è impegnato da anni a svolgere un ruolo centrale nel welfare cittadino, strutturando e integrando una pluralità di interventi e iniziative che va dalla tutela dei minori alla cura delle persone con disabilità, dal rafforzamento della rete della Terza età agli interventi rivolti a persone in condizione di marginalità, fino agli inserimenti lavorativi con l’assegnazione di borse lavoro per attività risocializzanti, connettendo le azioni dell’Ente con quelle dell’associazionismo sociale e del Terzo settore. La sfida che tutti i Comuni devono affrontare per il prossimo futuro è quella di garantire la massima autonomia e indipendenza delle persone disabili quando vengono a mancare i familiari che li hanno seguiti fino a quel momento, consentendo loro di continuare a vivere nelle proprie abitazioni o in strutture gestite, evitando il ricorso all’assistenza sanitaria. L’obiettivo è dunque che la cura degli altri diventi una responsabilità e un’occasione per tutti noi».