Benvenuto ti trovi in: Home Page -> Comune Informa
Mercoledì, 20 Febbraio 2019

Ultime News

Martedì, 5 Febbraio 2019
Consiglio comunale del 5 Febbraio 2019

Fondi, 5 Febbraio 2019

AGLI ORGANI DI STAMPA

 

Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, la Seduta Pubblica Straordinaria del Consiglio comunale svoltasi nella mattinata odierna è proseguita con la surroga della Consigliera Daniela Di Pinto, dimissionaria, con Rita Di Fazio. Alla Di Pinto sono giunti dal Presidente del Consiglio comunale Onorato De Santis e dal Sindaco Salvatore De Meo i ringraziamenti per l’entusiasmo e l’impegno profusi nell’attività amministrativa sin qui svolta, che l’ha vista ricoprire l’incarico di Presidente della Commissione Pari Opportunità. Il Presidente De Santis, il Sindaco De Meo, il capogruppo di Forza Italia Vincenzo Carnevale e il Consigliere Vincenzo Mattei – unitamente al Consigliere Bruno Sepe a nome della minoranza – hanno espresso a Rita Di Fazio le congratulazioni per la nomina e gli auguri per un proficuo lavoro in seno all’assise, con l’auspicio di poter opportunamente rappresentare le istanze dei cittadini. La neo Consigliera si è detta orgogliosa di ricoprire il ruolo e, nella consapevolezza delle responsabilità che esso comporta, si è prefissa di essere un valido sostegno per la definizione e approvazione di progetti condivisi per il raggiungimento del bene collettivo.

Per l’elezione del Vicepresidente vicario del Consiglio comunale, la proposta del gruppo Consiliare di maggioranza è stata quella di Antonio Scalingi, che l’assise ha approvato all’unanimità.

Scalingi, nel rivendicare il ruolo primario del Consiglio comunale a livello istituzionale, ha rivolto all’intera assise i suoi ringraziamenti per il voto unanime e, prima ancora, ai cittadini che con il loro voto ne hanno determinato l’elezione a Consigliere comunale.

Il Presidente della Commissione Urbanistica Vincenzo Mattei ha in seguito illustrato il punto riguardante il P.U.A. dell’azienda agricola Consorzio Ortofrutticolo Fondi, in seguito approvato all’unanimità.

Sempre il Presidente Mattei ha illustrato il punto inerente l’atto di indirizzo sul Centro storico, predisposto nell’ottica di «rivitalizzarne il tessuto produttivo e sociale con l’adozione di provvedimenti finalizzati a dare dignità e competitività a tale zona omogenea, patrimonio storico e turistico cittadino». Esso consente di trasformare nel rispetto delle condizioni igienico-sanitarie i locali terranei, che posseggono i requisiti normativi, a piccole attività di vicinato, senza modifiche di cubatura.

I Consiglieri di minoranza Luigi Parisella, Maria Civita Paparello e Mario Fiorillo sono intervenuti per sottolineare l’importanza degli interventi di riqualificazione e valorizzazione del centro storico, sia per gli aspetti turistici che commerciali, e pertanto l’atto di indirizzo rappresenta un primo passo in tale direzione.

Vincenzo Carnevale ho poi sottolineato come l’Amministrazione comunale abbia iniziato da tempo un percorso di riqualificazione e rivitalizzazione del centro storico, tra l’altro predisponendo già da tre anni per le attività commerciali e artigianali svolte in locali del centro, sfitti da almeno n°12 mesi e oggetto di nuovo contratto di locazione, l’esenzione totale del tributo TARI per il primo anno e la riduzione del 50% per i due anni successivi, oltre ad attivarsi per il reperimento di finanziamenti sovracomunali per l’attuazione di interventi strutturali di ristrutturazione dell’antico nucleo urbano.

In seguito il Sindaco ha ricordato inoltre l’adozione del piano particolareggiato, strumento urbanistico di disciplina; le diverse progettazioni in essere, tra cui una con cui si richiede un ulteriore finanziamento per proseguire l’intervento di risistemazione del basolato e di miglioramento della rete dei sottoservizi su corso Appio Claudio; il recupero di immobili effettuato in via S. Tommaso d’Aquino da destinare a Edilizia economica e popolare. De Meo ha infine auspicato che i commercianti vogliano sempre più condividere azioni e investimenti per contribuire alla rivitalizzazione dell’antico borgo.

Infine Luigi Parisella ha invitato a porre in essere iniziative utili affinché i cittadini amino sempre di più il centro storico e tornino a frequentarlo maggiormente e a viverci.

L’atto di indirizzo è stato approvato all’unanimità.

Il Sindaco ha successivamente illustrato il punto sulla presa d’atto dei decreti di assegnazione degli immobili sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata in carico all’agenzia nazionale, per l’iscrizione degli stessi al patrimonio indisponibile del Comune di Fondi: «La Prefettura ci ha comunicato l’elenco dei beni sottratti a soggetti interessati da provvedimenti di natura giudiziaria. Il Comune ha subito dato riscontro alla richiesta e con delibera di Giunta ha formalizzato la manifestazione di interesse all’acquisizione al patrimonio indisponibile dell’Ente di n°21 immobili da destinare ad un utilizzo esclusivo di finalità sociali. I beni sono stati opzionati per essere destinati ad esigenze di Edilizia economica e popolare, a comunità di alloggi per diversamente abili e per anziani e alla realizzazione di progetti sociali e culturali con associazioni locali».

Nei loro interventi i Consiglieri Vincenzo Carnevale e Maria Civita Paparello hanno evidenziato l’importanza di tale atto per dare risposta ai problemi sociali che affliggono il nostro territorio e alle esigenze del tessuto culturale.

Il punto è stato approvato all’unanimità.

In merito alla modifica e integrazione del Regolamento di Polizia Locale che prevede l’istituzione di un’Unità cinofila, Mario Fiorillo e Maria Civita Paparello hanno espresso la loro contrarietà in quanto le attività di prevenzione contro la diffusione degli stupefacenti non rientrerebbero tra le priorità delle competenze della Polizia Locale, che già soffre un grave sottodimensionamento e tale ulteriore attività ridurrebbe ulteriormente la sua presenza sul territorio.

Vincenzo Carnevale e Vincenzo Mattei hanno invece sottolineato l’importanza di dotare il Corpo PL di detta Unità cinofila, con la quale poter garantire un miglior controllo del territorio, oltre a potenziare la collaborazione con le altre Forze di Polizia, che si sarebbero già espresse positivamente a riguardo, sottolineando altresì come al momento si stia solo prevedendo tale istituzione. Analogo apprezzamento è stato espresso al rappresentante M5S Bruno Sepe.

Il punto è stato approvato con i voti favorevoli della maggioranza e di Bruno Sepe e quelli contrari di Maria Civita Paparello e Luigi Parisella, mentre Mario Fiorillo non ha potuto partecipare al voto perché aveva da poco lasciato l’aula per motivi di lavoro.